Cerca
Trofie al pesto

Trofie al pesto

Lavare e sbucciare le patate; tagliarle a cubetti e cuocerle in abbondante acqua salata sino a quando risultano tenere. Scolarle e conservarle.

Spuntare e lavare i fagiolini. A piacere tagliarli a metà.

Lessarli nella stessa acqua delle patate per circa 10 minuti e comunque sino a quando risultino teneri; scolarli, raffreddarli in acqua e ghiaccio. Scolarli e conservarli.

Pestare al mortaio (in alternativa usare un tritatutto freddissimo) l'aglio e i pinoli per un paio di minuti. Unire il basilico (conservarne 4 piccole foglie) e la metà dell'olio e proseguire. Salare soltanto leggermente. Ottenuta una pasta fine unire i formaggi e la metà dell'olio ancora a disposizione.

Porre in un contenitore di misura e coprire con l'olio rimasto per evitare il contatto con l'aria.

Cuocere le trofie nell'acqua di cottura delle verdure e quando sarà quasi pronta e ancora "al dente" unire le verdure e cuocere ancora per 30 secondi. Scolare, conservando un mestolo di acqua di cottura.

Fuori dal fuoco condire la pasta e le verdure con il pesto, mescolando delicatamente e aggiungendo l'acqua di cottura conservata.

A piacere servire spolverando con poco formaggio grattugiato e completando con una piccola foglia di basilico fresco.

 

Ingredienti e dosi per 4 persone:

 

  • 500 g di trofie
  • 4 patate medie
  • 100 g di fagiolini
  • 30 g di foglie di basilico
  • 10 g di pinoli
  • 1/2 spicchio d'aglio
  • 80 ml di olio extravergine d'oliva ligure
  • 25 g di Parmigiano, 25 g di Pecorino
  • sale